Aiutiamo famiglie e amici ad onorare i loro cari

Onoranze funebri: di chi diffidare

Nonostante le molteplici indagini e denunce da parte delle Procure Italiane, ancora oggi si assiste alla “vendita dei funerali” all’interno delle strutture sanitarie.

È consigliato infatti DIFFIDARE SEMPRE di operatori funebri che stazionano all’interno di ospedali, di strutture assistenziali e/o nelle vicinanze delle camere mortuarie.

Oltre a essere VIETATO DALLA LEGGE, le imprese funebri che si comportano così sono spesso senza scrupoli e tendono ad approfittare della fragilità delle persone in quell’istante.

Allo stesso modo è consigliabile non affidarsi alle segnalazioni del personale infermieristico e sanitario: le imprese funebri per legge non possono più stazionare in ospedali e non esiste più una turnazione, qualsiasi consiglio avrà sempre un ritorno economico degli operatori che ve lo suggeriscono.

onoranze funebri di chi diffidare

Torna alle cose da sapere sulle onoranze funebri a Torino.

 

Nell’ora più difficile farsi confondere è più facile.
Anche se pieni di lacrime è meglio tenerli aperti!
DIFFIDATE di chi vi consiglia un’impresa negli Ospedali, Strutture Sanitarie e Residenze Protette.

Come già detto nessuna impresa di onoranze funebri può soffermarsi sui piazzali o all’interno delle strutture sanitarie.

La legge proibisce alle imprese di onoranze funebri di svolgere la propria attività all’interno di obitori e ospedali, pubblici e privati. Diffidate, quindi, di coloro che, nei predetti luoghi o in altro modo, offrono servizi funebri o indirizzano nelle scelte.

La libertà di scelta dell’impresa funebre deve essere garantita al cittadino e per far sì che ciò accada, in alcuni casi, gli ospedali si avvalgono della legge per cui gli operatori funebri possono sostare nelle camere mortuarie solo ed esclusivamente allestire la camera ardente. Niente di più. Inoltre chiedono che la famiglia firmi una dichiarazione di liberta scelta.

In questa dichiarazione l’avente titolo a disporre per i funerali della persona deceduta, dichiara di non aver ricevuto nessuna pressione nei pressi delle strutture sanitarie, ma che ha scelto liberamente l’impresa a cui affidarsi.

Prendetevi il vostro tempo per decidere a chi affidarvi, non è una scelta che dovete prendere entro i primi minuti dal decesso. Soprattutto perché si rischia che offuscati dal triste momento ci si affidi a operatori non professionali, ma molto scaltri e questa scelta si potrà ripercuotere sia sul servizio funebre, sia sul vostro portafoglio.

 

 

Leggi anche Come comportarsi in caso di decesso…

Onoranze funebri Torino Sacro Cuore